Blog

VACANZE A FOLLONICA | COSA VEDERE

Abbiamo più volte parlato delle meraviglie naturali da vedere durante le vacanze a Follonica, città che ben si adatta ad ogni esigenza del turista. Certo, le spiagge e i parchi, sono l’attrazione principale di questa località. Non a caso è destinazione privilegiata per le vacanze estive in Maremma Toscana. Ma la zona è ricca di luoghi storici, musei e pinacoteche che valgono una visita. Questo rende Follonica una meta interessante per vacanze destagionalizzate all’insegna scoperta e cultura.

Luoghi storici da visitare durante le vacanze a Follonica

vacanze a FollonicaIl Complesso dell’Ex-Ilva

Il primo nucleo del complesso siderurgico di Follonica, risale 1546 quando gli Appiani di Piombino fecero costruire, accanto ad un mulino già esistente, una ferriera per fondervi il ferro delle miniere di Rio dell’Elba. Comunemente noto come ex-Ilva, è una delle più importanti testimonianze di archeologia industriale della Toscana.
Il villaggio-fabbrica fu espanso dal Granduca Leopoldo II di Lorena per il trattamento dei minerali dell’isola d’Elba.
Nel tardo Rinascimento era un arsenale Granducale. Nell’Ottocento divenne poi una delle più importanti fonderie europee per la lavorazione del ferro e della ghisa. Fino al 1960 è stato sito Ilva.
L’area, sette ettari, si trova nel cuore della città di Follonica. Vi si accede attraverso un imponente cancello Magonale in stile Neoclassico, interamente costruito in ghisa. Attualmente l’intero complesso è u centro per la cultura e l’arte contemporanea che ospita mostre e manifestazioni.

vacanze a follonicaLa Chiesa di San Leopoldo

La Chiesa di San Leopoldo si considera uno degli esemplari pionieristici di architettura del ferro in Italia. Da vedere quindi durante le vacanze a Follonica. Molti sono gli elementi in ghisa, esterni ed interni. A croce latina, presenta un pronao alla seriliana in ghisa. Di ghisa, sono anche le tre colonne che sorreggono la trabeazione e la balaustra decorata a traforo delimita l’area del pronao.
La Chiesa fu iniziata, su iniziativa del Granduca Leopoldo II, nel 1823, consacrata nel 1838 e terminata nel 1841.
Nel 1928, subì un primo restauro. Nel 1950 venne posato un nuovo pavimento in marmo, oggi sostituito da uno in cotto, come da progetto originale. L’ultimo restauro del 1998 ha riportato tutta la chiesa al suo antico splendore, acquisendo il titolo di “Monumento Nazionale”. Nella cappella a sinistra vi è collocato il fonte battesimale dal caratteristico piedistallo in ghisa. Sempre qui trova posto anche una statua in marmo raffigurante San Giovanni Battista ad opera di Nencini.

La Pinacoteca

La Pinacoteca civica di Follonica, risale ai primi del ‘900. E’ stata prima Casa del Fascio e poi Casa del Popolo.
Le due sale dell’edificio accolgono oggi mostre di arte moderna e contemporanea, di elevato livello qualitativo, che abbracciano i diversi generi artistici (pittura, scultura, fotografia, installazioni ecc.).
Al primo piano si trovano le collezioni permanenti donate da alcuni pittori follonichesi e da altri artisti d’arte contemporanea, tra cui Modigliani.
La sala al pian terreno con le colonne in ghisa è dedicata invece alle mostre temporanee. Negli anni ve ne sono state anche alcune di artisti molto importanti a livello internazionale, come Mirò e Dalì.

Il Magma – Museo delle Arti in Ghisa nella Maremma

Il Magma uno dei principali musei della Maremma toscana, per questo vale una visita durante le vacanze a Follonica. Si trova nel cuore di Follonica, area Ex-Ilva, e venne inaugurato nel 1970 in una sede provvisoria.
Dal 1998 il museo è ospitato in modo permanente nel vecchio Forno di San Ferdinando, l’edificio più antico della città.
All’interno del MAGMA attraverso un un viaggio virtuale nel tempo e nello spazio è possibile ripercorrere il processo di produzione della ghisa. Nella sezione etrusca sono esposti dei reperti rinvenuti durante lo scavo dell’insediamento siderurgico etrusco in località Rondelli.